A San Vito Lo Capo per la 16^ edizione del cous cous fest, il festival internazionale dell’integrazione culturale

chef all opera (2)SAN VITO LO CAPO (TRAPANI). Si svolgerà dal 24 al 29 settembre 2013 a San Vito

Lo Capo  il Cous Cous Fest, il Festival internazionale dell’integrazione culturale. Giunto alla sua sedicesima edizione, l’evento promuove un confronto tra paesi dell’area euro-mediterranea e non solo, attraverso il cous cous, piatto della pace comune a moltissime culture.

Il cous cous, un piatto ricco di storia ed elemento di sintesi tra culture, è simbolo di apertura, meticciato e contaminazione. L’evento prevede una gara gastronomica tra chef di nove paesi, momenti di approfondimento dedicati ai cous cous del mondo, incontri culturali e sfide di cucina. E, come ogni anno, non mancheranno momenti di puro divertimento, con spettacoli di grandi artisti e concerti che, sempre nel segno della multiculturalità, animeranno le serate dell’evento. Il tutto nella splendida cornice di questa cittadina che con il suo clima caldo, il suo mare cristallino e la bellezza delle sue spiagge è la location ideale per prolungare un altro po’ il piacevole relax delle vacanze estive

La gara gastronomica internazionale, cuore della rassegna, è la sua anima più allegra e colorata. Nelle cucine di San Vitto Lo Capo si incrociano lingue, culture e religioni diverse all’insegna della multiculturalità  e dell’integrazione culturale attraverso il cibo. Sono nove i paesi in gara quest’anno, Costa d’Avorio , Francia, Israele, Italia, Marocco, Palestina, Senegal, Stati Uniti e Tunisia che si confronteranno a tavola. Una giuria tecnica insieme ad una giuria popolare valuterà i piatti in gara attribuendo due premi dedicati.

_SAV1233 (3)Tanti gli appuntamenti in programma; dal villaggio gastronomico dove poter degustare oltre trenta ricette di cous cous nelle “Case del cous cous”, i tradizionali punti di degustazione in stile arabo. L’expo village, un coloratissimo mercato, un vero e proprio suq, alla scoperta dell’artigianato e dei manufatti tipici dei paesi in gara e siciliani in particolare. Il  Cous Cous Lab, dedicato al pubblico, con   ha la possibilità di assistere dal vivo alla preparazione, e poi assaggiare, le migliori ricette di cous cous.  Il Café le cous cous,  il talk show del Fest condotto da Chiara Maci, sommelier, blogger e volto televisivo .Tra gli ospiti Loris de Filippi, Presidente di Medici senza frontiere (MSF) onlus e lo chef Filippo La Mantia.

Per concludere con il Cous Cous Live Show; ogni sera un artista, un concerto, uno spettacolo diverso. Si comincia martedì con un colosso della musica italiana, Francesco De Gregori mentre  Mercoledì sarà la volta del ritmo e la verve di Max Gazzè.

Piatto vincitore dell'ultima edizione

 

Infoline: Ufficio turistico di San Vito lo Capo, tel. 0923 974300.

Foto a cura dell’ Ufficio  Stampa Feedback

Maggiori informazioni sul sito www.couscousfest.it

Annunci

Appuntamento con i “Cuochi in Trasferta” e la cena in vigna

pieve-de-pitti-il-pogettoTornano le “cene in vigna” di Pieve de’ Pitti, un’azienda di 198 ettari di  proprietà tra boschi, campi coltivati ma soprattutto vigneti ed oliveti, situata in Toscana, nel cuore dell’Alta Valdera.

Pieve de’ Pitti è un paradiso tra vigne e piante secolari con un panorama bellissimo; grazie ad una  posizione centrale, è un ottimo punto di partenza per visitare le vicine città d’arte Toscane (Firenze, Pisa, Lucca, Siena, Volterra, San Gimignano), le  località di mare come Castiglioncello e Cecina  e cittadine termali come Casciana Terme e San Giuliano Terme.

E’ tempo di vendemmia e Pieve de’ Pitti propone,  il 27 Settembre, la “Cena in Vigna” con  ospite  Mirko del Ristorante Don Beta di Volterra. Sulla tavola allestita tra i filari della Vigna del Vallone, a poche centinaia di metri dalla Cantina, sarà possibile   gustare tutto il sapore di queste  terre.

La serata inizia alle 19:30 con l’aperitivo al Pozzo con un calice di Aprilante Vermentino 2012 per accompagnare i piccoli antipasti,  per poi attraversare i vigneti al tramonto e, seduti tra i filari, iniziare con:

Prosciutto e salame tagliati al coltello
Pappa, Zuppa e Panzanella al boccone
Grana e Pecorino in glassa di Appunto 
Lonzino al Vinsanto
Soppressata con l’uva della Pieve e limone

serviti con Appunto Sangiovese&Merlot 2010

Panzerotti
Risotto al Cerretello con fichi e taleggio

serviti con Cerretello Sangiovese Canaiolo e Malvasia nera 2010

Cinghiale al Moro di Pava con l’uva della Pieve e i fagioli bianchi
serviti con Moro di Pava Sangiovese 2006

Uva e dolcezze al boccone

Per chi fosse interessato può contattare Pieve de’ Pitti mandando una mail a wine@pievedepitti.it o telefonando al numero 3471097637

I posti sono  limitati e la prenotazione è obbligatoria entro il 25/09/13.
Per chi invece volesse anche soggiornare e prendere parte anche alla vendemmia , vi suggerisco il pacchetto “tre  giorni in vigna“, un piacevole break tra i profumi del mosto di questa preannunciata “ottima annata”.