Cantine Aperte in Toscana tra eventi, arte, Sigaro Toscano e Vespe

Movimento Turismo Vino ToscanaDal  28 al 29 maggio appuntamento con Cantine Aperte, uno dei più amati eventi enoturistici dedicato a tutti gli appassionati di vino. Durante il fine settimana oltre 80 cantine del Movimento Turismo del Vino della Toscana apriranno le loro porte a tutti i “winelovers”. Un fine settimana di appuntamenti all’insegna dell’enoturismo che quest’anno in Toscana si caratterizza grazie al binomio Vespa e Sigaro Toscano. Tanti gli appuntamenti in programma tra le Cantine di tutta la Toscana. Di seguito ve ne segnalerò alcuni. Prendete nota, accendete le vostre vespe e via, alla scoperta dei territori del vino!

Per chi volesse fare un salto nell’aretino, Camperchi accoglierà gli appassionati con il gelato di Palmiro Bruschi che per l’occasione ha realizzato un gusto particolare al sigaro toscano. Il Borro ospiterà nel borgo le Vespe, mentre per le giornate sono organizzate anche gite a cavallo.

L’ Agricola Tamburini, a Gambassi Terme proporrà degustazioni  di sigari toscani in abbinamento alle ultime annate in commercio. Visite guidate nella spettacolare cantina di Antinori, a San Casciano Val di Pesa, mentre  al Podere dell’Uliveto si spiegherà  come nasce un grande vino e sempre nel comune a Terre di Perseto la mostra Mostra di pittura di Lara Francini e Rebecca Serchi “DivinArt”.

IMG_5695

Alla Fattoria di Fubbiano  a Capannori (Lu) un ricco buffet di vini e delicatezze, per una giornata di assaggi enogastronomici all’aria aperta. A Montecarlo di Lucca, presso la Tenuta del Buonamico, si potranno degustare vini e oli e fare visite in cantina.

Tagli gli appuntamenti previsti nella provincia di Pisa. A  San Miniato, Agrisole proporrà una camminata nei vigneti con degustazione, Cosimo Maria Masini ospiterà Paolo Parisi con  pasta vegetariana e carni grigliate, poi ancora un angolo dei formaggi, formaggi di capra e di pecora, una Mostra fotografica: “Viaggiare per conoscere. Sguardi sul mondo nelle foto di Lucia Zullo” e infine musica e canti della tradizione toscana. Sempre in questa zona Pietro Beconcini accompagnerà i suoi vini di punta con lo streetfood dello Chef Ivan. Degustazioni nella Tenuta di Montalto mentre nella splendida cornice di Varramista, a Pontedera, l’apertura eccezionale della villa Piaggio e dei giardini.

Saranno ben trentatre le cantine della provincia di Siena ad aprire le porte ai visitatori nelle giornate di sabato 28 e domenica 28 maggio. Nel Chianti Classico. Badia a Coltibuono apre le porte della tenuta e dei giardini all’italiana. Degustazioni nella tenuta del Barone Ricasoli, Cantalici – L’Antica fornace di Ridolfo, al Castellare di Castellina, al Castello d’Albola, al Castello di Fonterutoli – Marchesi Mazzei, al Castello di Radda. Pranzo della domenica a Felsina, degustazioni da Melini, Rocca delle Macie, alla Tenuta di Lilliano. Al Casato Prime Donne degustazione enomusicale con 4 vini assaggiati in parti diverse della cantina insieme ai brani scelti dal sommelier musicista Igor Vazzaz. Piccoli assaggi di cibi tipici. Al Castello Banfi visita dell’enoteca del Castello e delle cantine. A Montepulciano, degustazioni tutta la giornata in  diverse Cantine. E per chi volesse approfittare   Vintage Tours e la Strada del Nobile propongono  gite in vespa nei vigneti della prima Docg italiana.

Illustrazione Mtv Toscana Social light

Passeggiate tra i filari a Colle di Val d’Elsa presso il Borgo Santinovo, distillati e grappa presso le Distillerie Bonollo di Torrita di Siena, mentre l’Enoteca Emporio Mediterraneo di Siena propone alcune degustazioni dei grandi vini di tutto il territorio e non solo.

Per scoprire le aziende aderenti a Cantine Aperte e i relativi programmi è possibile consultare la pagina  dedicata all’evento su www.mtvtoscana.com.

 

Anteprima Vino Nobile, un fine settimana a MONTEPULCIANO tra degustazioni e #Aperitivoinrosso

Piazza GrandeTorno a parlare di eccellenze toscane per segnalarvi un evento per tutti gli appassionati di vino: l’ Anteprima del Vino Nobile 2016  a Montepulciano.

Dalle 14 di sabato 13 febbraio  fino a lunedì 15 febbraio la Fortezza sarà aperta a tutti coloro che vorranno degustare il Vino Nobile, confrontandosi direttamente con i produttori. Appassionati ed operatori potranno conoscere le nuove annate in commercio presentate dalle 44 aziende aderenti. Protagoniste di questa Anteprima saranno le annate del Vino Nobile 2013  pronte ad essere immesse sul mercato dopo i due anni di maturazione previsti dal Disciplinare di produzione,  quelle della Riserva 2012  e per il Rosso di Montepulciano DOC, la 2014.

Tante le attività collaterali previste a Montepulciano che  celebreranno  i giorni dell’amore con il suo vino. In città  le vetrine saranno addobbate in tema enologico e gareggeranno  per il premio “Le belle vetrine”. Gli allestimenti preferiti potranno essere fotografati e votati utilizzando l’hashtag #lebellevetrine. La premiazione si svolgerà domenica 14 febbraio alle 17.00 e l’autore della migliore vetrina si aggiudicherà un week end a Verona, per il Vinitaly 2016.

Sabato 13 e domenica 14 febbraio, dalle 18.00 alle 20.00, nelle enoteche e nei bar aderenti all’iniziativa, sarà possibile consumare un Aperitivo in Rosso (#aperitivoinrosso), degustando    tre etichette di Rosso di Montepulciano DOC in abbinamento ad assaggi di prodotti tipici del territorio e della gastronomia locale (costo, 8,00 Euro).

IMG_5787

Questi gli orari di apertura al pubblico e agli operatori del settore enologico: sabato 13, dalle 14.00 alle 18.30; domenica 14, dalle 11.00 alle 18.30; lunedì 15, dalle 9.00 alle 17.00. I visitatori possono prenotare online la propria degustazione (costo 10 Euro) sul sito www.anteprimavinonobile.it.

L’Anteprima del Nobile è un’ottima occasione per visitare Montepulciano. Arte, Vino, cibo e panorami bellissimi sono parte di un territorio fatto di eccellenze, come già più volte vi ho raccontato (vedi MoncepulciAMO).

Montepulciano vi entrerà nell’anima e lì rimarrà per sempre.

Buon viaggio!

 

 

Voglia di tartufo? Basta chiedere…

Riparte la stagione del tartufo bianco e Cristiano insieme alla grande  famiglia Savini è già pronto per accogliere  e soddisfare qualsiasi richiesta. Chi vuole può già iniziare a prenotarsi per una serata di degustazione già a partire da Venerdì 28 Settembre.

Giotto, il cane cerca tartufi dei Savini,  è già al lavoro da un pò e sta dando il meglio per scovare i tartufi più prelibati…i tartufi si presentano come dei “tuberi” di forma globosa e sono rivestiti da una buccia liscia o rugosa. Il particolare odore che emanano caratterizza  le diverse specie. I tartufi freschi possono essere conservati per un periodo piuttosto breve (una o due settimane) avvolti ad uno ad uno in carta porosa e posti nella parte inferiore del frigorifero all’interno di un barattolo di vetro ben chiuso.

I tartufi sono tra i migliori condimenti che si possano avere… la loro anche minima presenza in alcune ricette rende divino anche il piatto più semplice.

Consigliandovi di  trascorrere una giornata di battuta di caccia al tartufo  insieme a Giotto e ai Savini ed una degustazione presso la loro Azienda,  vi lascio con una semplicissima ricetta che vi farà sicuramente venire l’acquolina in bocca

Insalata di tartufi con grana padano e carciofi

Ingredienti (per 6 persone)

Due carciofi
€“formaggio grana padano, 100 g
€“insalatine verdi (sarsètt, crescione o spinacio crudo tenero)
€“tartufo bianco
€“limone, qualche goccia
€“olio d€™oliva
€“sale e pepe nero fresco

Procedimento
Pulire e affettare due carciofi e tagliare a scaglie il grana padano. Con il tagliatartufi affettare il tartufo bianco e fare 6 mucchietti individuali per ogni persona. Aggiungere 4 o 5 fogliette di insalatina verde come sarstt, crescione o spinacio crudo tenero. Condire il tutto con olio, sale fino e pepe nero fresco. Si possono ancora aggiungere a piacimento due gocce di limone.

E con questo non mi resta che augurarvi Buon Appetito!

Per informazioni e prenotazioni : Savini Tartufi 0587/628037

Un Blogger Tour per promuovere il villaggio termale di Casciana Terme e la Valdera come destinazioni turistiche. Un percorso nelle Terre d’Eccellenza tra cultura, gusto e benessere.

Ti aspetto a Casciana, vita lunga vita sana”, questo è il messaggio che le Terme di Casciana e tutti gli operatori turistici della cittadina  vogliono trasmettere con il Bloggers Tour  previsto nei giorni 1-2-3 Giugno.

L’evento, promosso dalle Terme di Casciana con la collaborazione degli alberghi, dei  ristoranti e le associazioni del paese, ha lo scopo di promuovere il villaggio termale e la Valdera come destinazione turistica, attraverso un social media team, formato da 15 travel e food blogger italiani e stranieri.

L’iniziativa  prevede di far scoprire la cultura, l’enogastronomia, il benessere, gli itinerari  e le bellezze,  di questa parte della Provincia di Pisa meno conosciuta,   attraverso l’ esperienza di viaggio che racconterà il  “gruppo social”.

Gli ospiti si muoveranno tra i percorsi  delle Terre d’Eccellenza raccontando il viaggio attraverso macchine fotografiche utilizzando strumenti come blog, facebook, twitter, youtube.

L’obiettivo  è di realizzare una modalità di promozione,  diversa ed innovativa, social ovvero che stimoli conversazioni on-line e che faccia anche accrescere la visibilità della destinazione  sui motori di ricerca.

Il turismo oggi giorno viaggia in rete: circa la metà dei viaggiatori inizia a pensare il proprio viaggio navigando in Internet, consultando blog e pagine facebook.

Partner dell’iniziativa anche alcune  aziende delle Terre d’EccellenzaSavini Tartufi e Azienda Agricola Lischeto, che saranno meta  di itinerari enogastronomici effettuati in vespa. Una visita sarà  riservata anche al Museo Piaggio, importante punto di riferimento culturale per la Valdera e non solo,  che proprio in quei giorni inaugurerà la mostra “Bottega Talani: un viaggio nell’affresco”.

Oltre a vivere l’esperienza di viaggio caratterizzata da eccellente enagostronomia ,  benessere ed ospitalità termale,  i blogger  parteciperanno all’evento inaugurale del Teatro Verdi di Casciana Terme, che riaprirà i battenti dopo 30 anni. Un’occasione unica ed irripetibile. Per chiunque fosse incuriosito, l’invito è quello di seguire l’evento che avrà hashtag ufficiale #Cascianavitasana.

 

Benessere e gusto in Valdera; al via gli appuntamenti con l’eccellenza enogastronomica

 La Strada del Vino delle Colline Pisane come chiave di accesso ad un territorio (quello della Valdera e della provincia di Pisa) e come soggetto capace di aggregare attorno a se tanti e diversi protagonisti dell’offerta turistica.E’ questo il punto di forza di un progetto di marketing territoriale chiamato “La Strada del Vino delle Colline pisane va…..” – coordinato dall’Assessorato al Turismo della Provincia di Pisa – che prenderà il via da metà aprile e che si candida ad essere laboratorio per altre iniziative analoghe.

Il progetto presenta al turista, italiano e straniero, cinque opportunità di visita e di esperienza, strettamente legate fra loro, con un pizzico di imprevedibilità per rendere più intrigante l’intero menu.

La Strada del Vino va… in Vespa valorizza il Museo Piaggio di Pontedera come luogo della Vespa – simbolo internazionale del made in Italy – ed offre alle migliaia di persone che lo visitano ogni anno la possibilità di guardarsi attorno e conoscere il territorio della Caldera.

La Strada del Vino va… alle Terme promuove la nuova offerta turistica di Casciana Terme, denominata “900 anni di benessere”, che cerca di coniugare in maniera originale il piacere delle terme e dei trattamenti, al piacere della natura, dell’enogastronomia e dello sport.

La Strada del Vino va… in cantina permette di rendere permanente – 365 giorni all’anno – l’offerta di Terricciola come Città del Vino , non solo in occasione delle sue feste ormai conosciute (Notte bianca, Calici di stelle, Festa dell’uva e del vino), ma aprendo ogni giorno, secondo un calendario concordato, le porte di almeno una delle aziende vinicole del territorio.

La Strada del Vino va… a cena è una iniziativa dell’Associazione Terre d’ Eccellenza (appuntamento ogni giovedì sera nella sala degustazione di Savini Tartufi) per dare alle aziende più rappresentative del territorio non un semplice momento di visibilità, ma il ruolo di testimonial – i migliori possibili – del territorio in cui lavorano.

La Strada del Vino va… al Museo è infine il punto di contatto con la città di Pisa, con una degustazione (ogni domenica mattina, alle ore 11) abbinata all’illustrazione di un’opera d’arte della straordinaria collezione del Museo nazionale di San Matteo.”

Il progetto prenderà il via il prossimo 12 Aprile  con una “serata evento” di degustazione,  a base di prodotti tipici locali e vino delle cantine delle “Strade del Vino”,  legata al grande chef Paolo Parisi, membro dell’Associazione Terre d’Eccellenza.

Per info e prenotazioni:

0587/628037 https://terredeccellenza.wordpress.com/

e-mail:  terredeccellenza@gmail.com.